Allo Sbaraglio

Nell’ultimo periodo c’è una domanda che mi sono posta di frequente: ha senso che continui a chiamarmi “Immigrata allo Sbaraglio”? Sono emigrata 6 anni e mezzo fa e, anche se ogni giorno c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire, dire che mi sento allo sbaraglio in questo paese sarebbe falso.

Poi ho cercato la definizione esatta di “allo sbaraglio”. Ovviamente mica l’avevo fatto ai tempi, quando ho inventato il nome.

Con mia sorpresa le parole della definizione le sento mie più che mai. Forse quello che dovrei cambiare non è “allo sbaraglio” ma “immigrata”. Mi sono anche poi chiesta: “ma tu pensi che non emigrerai mai più?” e la risposta è molto semplice: no, non lo penso. Penso che mi sposterò ancora. Bella l’Australia eh, però il mondo è così grande.

E allora teniamo questo nome, per il momento, nome che sotto sotto – lì nascosto bene – racchiude tutto quello che sento di essere: una donna, una compagna, una madre, una gran lavoratrice, una figlia, una sorella, una nipote, un’amica, una nemica, una sognatrice. Un essere umano.
Allo sbaraglio, sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *